la prima volta

teatro S.Agata

L’ho riconosciuto subito, anche se è molto cambiato : pulito, ridipinto, rimesso a nuovo.
È il teatro dove, forse nel 1948, ho visto il primo film della mia vita, in uno di quei palchi centrali di prima fila…
Mi sono rimaste in mente con molta precisione alcune immagini, tutte terrificanti: allora andavano di moda i drammoni e io avevo 5 o 6 anni e queste figure che si muovevano e parlavano e i rumori e la musica… e il tutto nel buio!
Troppo.
Uno di questi ricordi che associavo a qualcosa di verde ho scoperto (sempre grazie  a Wiki e Google) che dovrebbe essere stato “Inferno verde” con Douglas Fairbanks…
Lo definiscono un film mediocre… non per me!

R0098964_003

E un altro film di cui ho un ricordo  molto preciso con anche un brandello di trama, ma di cui non so risalire al titolo, raccontava di una lei (Maria) che amava un lui (Antonio) che però la tradiva (credo).
L’aereo che porta Maria si sfracella sulle montagne, Antonio la va a cercare, il fantasma di Maria chiama con voce d’oltretomba : “Antoniooooo, Antoniooooo”
e lui “Mariaaa, Mariaaa” e la segue.
Lei indietreggia  con le braccia tese davanti a sè (come i veri fantasmi) sempre chiamando, lui la segue (braccia tese per raggiungerla) sempre rispondendo e…. finisce in un crepaccio.
Il ricordo mi è rimasto molto vivo perché per anni i miei due fratelli quando si volevano divertire, nel buio della nostra cameretta  si mettevano a chiamare Antonio e Maria con intonazione cimiteriale e io…. MAMMMAAAAA!
Però che razza di film!

Sant'Agata Feltria - Piazza Garibaldi2

la Piazza di S.Agata Feltria con il teatro Mariani e le sue logge

Ma il teatro Mariani  che è stato “teatro” di queste avventure è un gioiello, scopro, un unicum : il più piccolo teatro europeo tutto di legno in uno dei piccoli paesi del nostro Appennino che dopo anni di oblio e difficoltà, è riuscito a trovare la chiave per farsi conoscere da turisti e gastronomi: Sant’Agata Feltria.

3-1420882967

la prima voltaultima modifica: 2015-03-25T08:52:34+00:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “la prima volta

  1. La prima volta che ci entrai era il 1993 credo. Ci andai per lavoro; ero stato incaricato dal mio dirigente a seguire, per conto della Regione Marche (ora S.Agata Feltria è in Emilia Romagna), i lavori di ristrutturazione Era poco meno di un cumulo di macerie, ma anche tra il disastro si percepiva che quel teatro era una vera e propria bomboniera. La cosa che mi colpì fu la limitata grandezza dell’ambiente: poco più che una stanza dove si intravedevano i tre ordini (2 di palchetti e il loggione). Dal palcoscenico la platea e i palchetti sembrava di averceli addosso. Un teatro da bambini. Immaginavo gli artisti, passati e futuri, recitare su quel palco proprio come fanno i bambini che recitano la poesia di Natale, con i genitori, i nonni e gli zii assiepati attorno alla seggiola su cui sta in piedi per farsi ben vedere e sentire da tutti. Me lo immaginavo quel teatro che una volta ristrutturato sarebbe tornato ad essere un vero e proprio gioiello. E così è! E’ carina S.Agata Feltria, ci sono tante cose da vedere tra cui la Rocca Fregoso, il centro storico, le sculture di Tonino Guerra, ma solo il teatro Mariani varrebbe il viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*