la neve negata

la casa dietro alla scuola sotto la neve

la casa dietro alla scuola sotto la neve

Leggo  tra l’altro fra le rivendicazioni di un gruppo di insegnanti .   “…interventi edilizi per dotare le scuole dell’infanzia e elementari di spazi all’aperto” e sorrido un po’ sarcasticamente, ricordando.  La nostra scuola era dotata di un bellissimo grande spazio verde che la circondava, con tanti alberi di specie diverse. Bastava che non piovesse e noi passavamo lì ogni momento libero come la ricreazione e anche i dopo mensa.  Da noi nevica abbastanza di rado, ma un giorno durante la lezione incominciò all’improvviso a nevicare, una di quelle nevicate da manuale, tranquille, a falde larghe e danzanti: insomma un sogno.

Non abbiamo perso tempo: tutti a coprirsi bene e… fuori!

Ci siamo goduti la nevicata addosso, in silenzio, e poi tutto attorno all’edificio, a vedere il prato e gli alberi sotto a quella magnificenza.   Fuori eravamo soli, ma in più quasi tutte le aule avevano le tende tirate…

Cercavo di fare finta di niente, ma i bambini non hanno lasciato correre:  

“Bruna perché le altre classi hanno le tende tirate?”   “E che ne so, avranno il raffreddore…

Chissà se i maestri di adesso hanno davvero bisogno degli spazi all’aperto per goderseli.

snowflake

la neve negataultima modifica: 2018-01-02T12:57:21+01:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *