A S.Giovanni anche i mazzetti porta fortuna

Schermata 2021-07-08 alle 10.19.01
Tante le tradizioni intorno a S.Giovanni e il solstizio d’estate (l’acqua profumata, la barca, il nocino…) che stanno recuperando una certa popolarità e un po’ hanno anche annoiato…
Ce n’è una meno conosciuta, la scopro sui social: i mazzetti di S.Giovanni.
Sulle bancarelle della Fiera del Santo che si tiene a Cesena si trovano in vendita mazzetti composti da lavanda, grano e aglio, legati con nastri rossi. Ogni cosa ha un senso, un significato e una funzione: la lavanda per la salute, il grano parla di prosperità, l’aglio e il fiocco rosso contro il malocchio.
Poi naturalmente chi è meno attento al rito e crede di migliorare l’estetica… aggiunge nastri di colori pastello e tanti saluti agli scongiuri!
24-6-2021 Cesena F.Barzanti
Naturalmente sono incuriosita e chiedo notizie: c’è chi racconta
“La mia nonna, nata e vissuta nella pineta ravennate, osservava ogni anno a San Giovanni la tradizione con qualche modifica rispetto Cesena….7 spighe di lavanda per la salute, 7 spighe di grano per la prosperità, un fiore rosso, contro il malocchio. Il mazzolino era legato da un nastrino rosso anche quello contro il malocchio. Era un mazzolino povero come povera e semplice era la tradizione contadina”
Povero ma ricco di cultura: quel 7 ripetuto richiama le fiabe antiche (sette paia di scarpe…) ma anche la Bibbia…..
C’è chi aggiunge: “la lavanda oltre a profumare la biancheria allontana le streghe e attira le fate”
E poi ci sono anche mazzetti abbastanza diversi, ma sempre beneauguranti come dice il loro nome: fortunelli di S.Giovanni, in uso in qualche parte della Lombardia, composti da iperico (ancora lui!) e grano, legati con nastro rosso.
 Vilma Mena iperico grano fortunello
Ormai l’occasione è passata, ma potrebbe essere utile ricordarselo il prossimo anno.
grazie alle pag fb di Fiorenzo Barzanti e Vilma Mena
A S.Giovanni anche i mazzetti porta fortunaultima modifica: 2021-07-08T10:23:05+02:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *